Lot 105

Villa Erba 2023

1955 Lancia Aurelia B24S Spider America by Pinin Farina

Offered From The Piccolo Collection

{{lr.item.text}}

€700,000 - €900,000 EUR | Not Sold

Italy Flag | Cernobbio, Italy

{{internetCurrentBid}}

{{internetTimeLeft}}


language
Chassis No.
B24S-1062
Engine No.
B24-1090
Body No.
0065
Rear Axle No.
254
Steering Box No.
217
Documents
Italian Libretto
  • Part of The Piccolo Collection
  • Finished in its original combination of Rosso over Pelle Chiara
  • Full matching-numbers body, chassis, differential, engine, front suspension, and steering box
  • Owned by the same family for the past five decades
  • Accompanied by a Lancia Certificate of Origin
  • Eligible for historic events including the Mille Miglia
  • Fa parte della Piccolo Collection
  • Finiture originali nella combinazione di vernice rossa e interni di pelle chiara
  • Perfetto abbinamento di tutti i numeri: carrozzeria, telaio, differenziale, motore, sospensioni anteriori e scatola dello sterzo
  • Proprietà della stessa famiglia negli ultimi da cinque decenni
  • Corredata di Certificato di Origine Lancia
  • Si presta alla partecipazione in eventi storici, compresa la Mille Miglia

Lancia’s ingenious Aurelia inspired from the moment of its launch in 1950. Endowed with advanced features ranging from a V-6 engine with inline valves to an innovative transaxle and unitary body construction, even in four-door launch configuration the model represented the cutting edge of production car technology. More sporting iterations soon followed, led by the elegant and rakish B20 GT Coupé, but it was only when the spotlight fell on the B24S Spider in 1954 that the Aurelia platform unlocked its full potential.

Elegant and beautifully proportioned, the Pinin Farina-designed Spider brought a welcome dash of glamour to the Aurelia range and the model soon become synonymous with La Dolce Vita. Impossibly pretty, the B24S featured unique styling cues including a single-piece wraparound windscreen, flamboyant split bumpers, and side screens. The car proved a hit in the US market, with the lion’s share of production leaving Pinin Farina’s Corso Trapani works configured in left-hand drive and destined for foreign shores.

Chassis 1062 is one of just 181 Aurelia B24S Spiders built in 1955, rolling off the production line on 14 June that year. Finished in Rosso over a Pelle Chiara interior, the striking sports car was registered to its first owner on 18 June 1955. In the early-1970s, the Lancia was the first car to be bought by The Piccolo Collection. The consignor instructed light renovation work before it was finally registered for the road on 22 October 1975, remaining in the care of the Piccolo family until today, five decades later.

Beautifully preserved, this storied Lancia retains its original matching-numbers chassis, engine, body, differential, front suspension, and steering box, as confirmed by an accompanying Lancia Certificate of Authenticity. It was regularly shown by the current owner, making appearances at Le Bellissime Italiane in Calenzano in 2012, and at the Concorso Internazionale di Eleganza Automobili di Montecatini Terme in 2018.

Today, chassis 1062 presents as a highly original example of one of Lancia’s greatest ever sports cars, and an increasingly desirable icon of a the most glamorous era of Italian design. A golden ticket to the world’s top driving events, this Aurelia B24S Spider is eligible for several leading tours and rallies, including the Mille Miglia.

La geniale Aurelia della Lancia ispirò sin dal momento del suo lancio nel 1950. Era dotata di tecnologie avanzate come il motore V-6 con valvole in linea, sospensioni anteriori innovative, telaio a struttura portante e persino il corpo a quattro porte era una novità nel processo produttivo delle auto di massa. Presto seguirono altre versioni più sportive, con in testa l’elegante e stilosa B20 GT Coupé, ma fu solo quando, nel 1954, entrò in scena la B24S Spider che la piattaforma dell’Aurelia sprigionò tutto il suo potenziale.

Di classe e molto ben proporzionata, la Spider, disegnata da Pinin Farina, portò un tocco di glamour alla gamma Aurelia e il modello divenne ben presto sinonimo della Dolce Vita. Molto attraente, la B24S aveva caratteristiche di stile originali, compreso il parabrezza avvolgente in un pezzo unico e appariscenti paraurti divisi a forma di ala. La vettura ebbe successo negli USA. Le unità che lasciavano lo stabilimento Pinin Farina in Corso Trapani a Torino destinate oltreoceano erano tutte con guida a sinistra.

La vettura telaio 1062 è una delle appena 181 Aurelia B24S Spider costruite nel 1955: uscì dalla linea di produzione il 14 giugno di quell’anno e, verniciata in rosso con interni di pelle chiara, fu subito targata e consegnata al suo primo proprietario il 18 giugno 1955. All'inizio degli anni '70, la Lancia fu la prima vettura della Piccolo Collection. La vettura è stata restaurata prima di essere immatricolata il 22 ottobre 1975, rimanendo di proprietà della famiglia Piccolo fino ad oggi, cinque decenni dopo.

Molto ben conservata, questa epica Lancia mantiene l’abbinamento originale di tutti i numeri, carrozzeria, telaio, differenziale, motore, sospensioni anteriori e scatola dello sterzo, come confermato nel Certificato di Autenticità emesso dalla Casa, di cui l’auto è corredata. Il proprietario attuale l’ha iscritta regolarmente a eventi storici, come Le Bellissime Italiane a Calenzano nel 2012 e al Concorso Internazionale di Eleganza Automobili di Montecatini Terme nel 2018.

Oggi, il telaio 1062 si presenta come esemplare molto originale di una delle più grandi vetture sportive della Lancia e come icona sempre più desiderabile dell’era più affascinante del design italiano. Un biglietto di prima classe per tutti gli eventi più prestigiosi del mondo, questa Aurelia B24S Spider è adatta a partecipare a parecchi dei principali raduni e gare, compresa la Mille Miglia.