Lot Number
158
language

1963 Mercedes-Benz 300 SL Roadster

€1.400.000 - €1.600.000

RM | Sotheby's - VILLA ERBA 25 MAY 2019


Body No.
Chassis No.
Engine No.
198.042.10.000147
198.042.10.003135
198.982.10.000100
  • Factory disc brakes and an alloy block
  • Matching numbers; believed to have had four private owners from new
  • Delivered new in Fire Red (DB 534)
  • Full engine rebuild at Mercedes-Benz Classic in Stuttgart in 2018
  • All of the best original factory features
  • An exceptionally original 300 SL Roadster
NO INTERNET BIDDING
OWNERSHIP INTEREST

From the moment it was introduced, Mercedes-Benz’s 300 SL was an instant hit, thanks to its brilliant design, performance, and engineering. As production concluded for the iconic 300 SL Gullwing, Mercedes-Benz was eager to build a convertible version, which debuted at the 1957 Geneva Motor Show. By the end of that year, the final 70 of the 1,400 coupés and the first 618 of the roadsters were assembled.

The 300 SL Roadster brought numerous advancements to the already state-of-the-art platform. The central section of the 300 SL’s space-frame chassis was lowered, and smaller sills and enlarged doors were added to improve entrance and egress. Its strength was maintained, nonetheless, with the addition of diagonal struts bracing the lowered side sections to the rear tubular members. The suspension was revised, providing a more comfortable ride and improved handling. The spare tyre was repositioned below the boot floor, necessitating a smaller fuel tank but also maintaining reasonable luggage space. Although these revisions added some 250 pounds, most of which were associated with the convertible top, the car remained an excellent performer, with a factory-claimed 137-mph top speed.

Chassis number 198.042.10.003135, was built at the end of 1962, and benefits from being a late-production 300 SL with the two most desirable features, disc brakes and an alloy engine block. The upgraded brakes provided modern stopping power to suit the car’s performance, whilst the alloy block significantly lightened the nose of the 300 SL, improving its handling. Together, they made for what is widely considered to be the “ultimate” 300 SL Roadster configuration, which was used on only the final 210 cars produced in late 1962 and 1963.

According to a copy of its data card, this Roadster was sold new in the United States and finished as it appears today, in Fire Red (DB 534) with a black interior. It is believed to have enjoyed only four private owners from new, with its most long-term caretaker having been Gull Wing Group member Pedro Garcia, of Georgia, who owned the car from 1974 until 2011. The car was then sold to respected enthusiast and connoisseur of all fine things, Jean-Claude Biver, who was the chairman of Hublot, Blancpain, and other fine watch manufacturers, as well as a noted turophile.

Monsieur Biver acquired the 300 SL from German marque specialists at HK Engineering, who, according to a previous owner, described the car as being “one of the most original and best they’ve ever seen”. Inspection indicates fine originality, down to the car’s original colour combination and interior, and it is believed that the current reading of 61,000 miles on the odometer is genuine. The car is complete with a large history file that dates back to 1974, as well as its owner’s, service, and parts manuals, technical data, and operating instructions. More recently, the car has been treated to a full engine rebuild at Mercedes-Benz Classic in Stuttgart in 2018.

Arguably one of the most original, well-maintained examples to have been offered for sale in recent years, this 300 SL Roadster would be a thrilling addition to any collection.

---

Esemplare nato con i freni a disco ed il blocco motore in alluminio

Tutti i numeri corretti; si ritiene abbia avuto solo quattro proprietari privati da nuova

Consegnata nuova in colore Fire Red (DB 534)

Ricostruzione completa del motore nel 2018, presso Mercedes-Benz Classic di Stoccarda

Tutte le migliori specifiche, originali di fabbrica

Una 300 SL Roadster eccezionalmente originale

Fin dal momento in cui è stata introdotta, la 300 SL di Mercedes-Benz, grazie al suo design brillante, alle prestazioni ed all'ingegneria avanzata, è stata un successo. Mentre la produzione si stava concludendo per l'iconica 300 SL “Ali di Gabbiano”, Mercedes-Benz era impegnatissima a realizzare una versione convertibile, che debuttò al Salone di Ginevra del 1957. Entro la fine di quell'anno, verranno assemblati gli ultimi 70 dei 1.400 coupé e i primi 618 esemplari di roadster.

La 300 SL Roadster ha portato numerosi miglioramenti alla base, già all'avanguardia, della coupé. La sezione centrale del telaio a traliccio di tubi della 300 è stata abbassata e montanti più piccoli e portiere più grandi sono stati aggiunti per facilitare l'entrata e l'uscita. La rigidità originale è comunque stata mantenuta, con l’aggiunta di traverse diagonali che legavano la parte inferiore laterale alla struttura tubolare posteriore. Anche le sospensioni sono state riviste, garantendo una guida più confortevole ed una migliore maneggevolezza. La ruota di scorta è stata riposizionata sotto il pavimento del bagagliaio, obbligando ad un serbatoio del carburante più piccolo, ma, permettendo di mantenere un ragionevole spazio per il bagaglio. Sebbene l’insieme di queste modifiche abbia comportato un aggravio di peso di circa 110 chili, legati soprattutto all’adozione del tetto in tela, la 300 SL è rimasta una vettura dalle eccellenti prestazioni, con una velocità massima, dichiarata dalla fabbrica, di 220 km/h.

Il telaio numero 198.042.10.003135, è stato costruito alla fine del 1962 e, beneficia del fatto di essere una 300 SL di fine produzione, adottando così, le due caratteristiche più desiderabili su questo modello: i freni a disco ed il blocco motore in alluminio. I freni migliorati, permettono di avere ancora oggi, una frenata da auto moderna, mentre il basamento in alluminio ha alleggerito il muso della macchina, migliorandone il comportamento stradale. Insieme hanno dato origine a quella che viene considerata la configurazione "finale" della 300 SL Roadster, che, così, è stata prodotta solo per 210 esemplari, tra la fine del 1962 ed il 1963.

Secondo quanto indicato nella scheda di produzione, questa Roadster è stata venduta nuova negli Stati Uniti, nella stessa combinazione cromatica in cui appare oggi di Fire Red (DB 534) con interno nero. Si ritiene che l’auto abbia avuto, sino ad oggi, solo quattro proprietari, con la più lunga permanenza presso Pedro Garcia, un membro della Georgia del Gull Wing Group, che l’ha avuta dal 1974 fino al 2011. L'auto è stata poi venduta all’entusiasta estimatore di tutte le belle cose Jean-Claude Biver, all’epoca presidente di Hublot, Blancpain e altri raffinati produttori di orologi, oltre ad essere un riconosciuto intenditore di formaggi.

Monsieur Biver ha acquistato la 300 SL dallo specialista del marchio tedesco HK Engineering, che, secondo l’attuale proprietario, ha descritto l'auto come "una delle più originali e migliori che abbia mai visto". Alcune verifiche hanno confermato l’estrema originalità, fino al rispetto della combinazione cromatica originale e dell’interno conservato. Si ritiene che il valore di 61.000 miglia (circa 97.000 chilometri) indicato sul contamiglia sia corretta. L'auto è completa di parecchi documenti storici, che risalgono al 1974, così come del suo manuale di uso e manutenzione, il libro delle parti di ricambio e la scheda tecnica. Recentemente, nel 2018, il motore è stato completamente rifatto presso la Mercedes-Benz Classic di Stoccarda.

Probabilmente uno degli esemplari più originali e ben mantenuti che sono stati offerti in vendita negli ultimi anni; questa 300 SL Roadster sarebbe un’incredibile aggiunta a qualsiasi collezione.



Suggested lots

25 May 2019

Villa Erba

Villa Erba, Cernobbio (Como), Italy

RM | SOTHEBY'S

29 May - 1 June 2019

Auburn Spring

Auburn Auction Park, Auburn, Indiana

RM | AUCTIONS