1955 Ferrari 750 Monza by Scaglietti

Sold For €3.375.000

Inclusive of applicable buyer's fee.

RM | Sotheby's - FERRARI – LEGGENDA E PASSIONE 2017


Chassis No.
Gearbox No.
0534 M
33 S

Documents: Japanese Export Certificate

  • Period racing history in Italy, Cuba and Venezuela
  • Comprehensive restoration in the early 2000s, with a refresh in 2013
  • Ferrari Classiche certified
Please note that Internet bidding is not available for this lot. Interested parties that are unable to attend the sale may register to bid by telephone or place a commission bid online at rmsothebys.com.

With interesting, multi-continent period racing history, a recent restoration and Ferrari Classiche certification, this beautiful 750 Monza is a highly desirable example of Maranello’s rare four-cylinder sports racer. According to its factory build sheets, chassis number 0534 M was initially completed in March of 1955, after further testing, a 3.0-litre 750 Monza engine was fitted in April of 1955.

Finished in rosso paint with a blue interior, the Scaglietti-bodied spider is believed to have been sold new in April 1955 to Count Bruno Sterzi of Milan, yet it is not confirmed if he raced the car during the 1955 season. The next season, the car was sold to Ottavio Guarducci in early 1956. His first known event was the Trofeo Vigorelli in March of 1956 at Monza, where he competed on race number 264. The car’s next event was the Gran Premio Supercortemaggiore in June of 1956, where it finished 17th overall. Guarducci assumed solo duties at the Aosta-Gran San Bernardo hill climb a month later and at the Grand Prix of Venezuela in November, finished in yellow with two blue stripes, roared to a 9th-place finish and 5th in class.

In February 1957, the Monza was piloted by Guarducci at the Cuban Grand Prix in Havana, now featuring a head fairing and fin in the style of a Jaguar D-Type. It was sold to a Venezuelan owner by the end of the decade, and the original engine was reportedly removed around this time. The Ferrari finished first in class at the Premio Ciudad Ojeda in 1959 while driven by Jose Zilio, but in 1961 a significant accident side-lined the car during a race at Cucuta, Colombia.

The Zilio brothers repaired the spider, modifying the coachwork with a truncated tail and changing the steering box to left-hand drive. Subsequently acquired by Domingo Olavarria of Venezuela, 0534 M surfaced in a scrapyard in Maracaibo by 1976, and was then sold to Edoardo Magnone of Dorzano-Vicenza, Italy, who was at the time the Venezuelan importer for Fiat. By 1983, the Monza had returned to Italy, and two decades of possession followed before Magnone offered the unrestored car for sale, eventually selling it to Emilio Comelli of Brescia in 2000. A ground-up restoration soon commenced, taking roughly five years to complete. Significantly, the car retains its correct, numbers-matching gearbox and a correct 750 Monza four-cylinder from 0470 MD was then fitted.

The spider was next acquired by its current owner who entered the car at several vintage events, including Le Mitche Sport a Bassano del Grappa in June 2012 and the Mille Miglia Storica in 2011, 2013, 2014 and 2015. Notably, from 2013–2014 the Monza was treated to a full coachwork restoration by the experts at Quality Cars in Vigonza, Italy, and subsequently granted Ferrari Classiche certification. Eligible for the most desirable vintage tours worldwide due to its early build date, and sure to be welcomed at major concours d’elegance, this beautiful 750 Monza would make an outstanding addition to any collection.


• Un passato di corse in Italia, Cuba e Venezuela

• Il restauro delle parti meccaniche degli inizi del 2000 è stato seguito da alcuni interventi di carrozzeria nel 2013

• Certificata Ferrari Classiche

Con un ricco storico di corse disputate in più continenti, il recente restauro e la certificazione Ferrari Classiche, questa bellissima 750 Monza è un raro esempio di Ferrari sportiva a quattro cilindri. Secondo i registri di fabbrica, l'auto con telaio 0534 M è stata inizialmente terminata nel marzo del '55, ma dopo una serie di test, nell'aprile dello stesso anno il motore è stato rimpiazzato da un 3 litri Monza.

Verniciata in Rosso, con interni blu, si crede che la spider Scaglietti sia stata venduta nuova nell'aprile '55 al conte Bruno Sterzi di Milano, ma non c'è riscontro che abbia corso durante quella stagione. Per quella successiva fu venduta a Ottavio Guarducci, all'inizio del '56. E il suo primo evento noto è stato il Trofeo Vigorelli nel marzo del '56 a Monza, a cui ha partecipato col numero 264. La gara successiva è stata il Gran Premio Supercortemaggiore di giugno, dove è arrivata al 17° posto. Guarducci, poi, ha partecipato in solitaria alla Aosta-Gran San Bernardo il mese successivo e quindi al Gran Premio del Venezuela a novembre, dove l'auto, riverniciata di recente, gialla con due strisce blu, è arrivata al 9° posto assoluto e al 5° di classe.

Nel febbraio del 1957, la Monza è stata guidata da Guarducci al Gran Premio cubano dell'Avana, ora con cupolino e pinna in stile Jaguar D-Type e una nuova vernice gialla. Venduta a un venezuelano alla fine degli anni '50, si dice che il motore originale sia stato sostituito questa volta. La Ferrari è arrivata prima di classe al Premio Ciudad Ojeda nel'59, guidata da José Zilio, ma nel '61 un incidente l'ha costretta al ritiro durante una gara a Cucuta, in Colombia.

I fratelli Zilio hanno riparato la spider, modificandone la linea con una coda tronca e portando la guida a sinistra. Successivamente acquistata dal venezuelano Domingo Olavarria, l'auto con telaio 0534 M, riaffiora da uno sfascia carrozze di Maracaibo nel '76, quando viene venduta a Edoardo Magnone di Dorzano, Vicenza, all'epoca importatore venezuelano Fiat. Nel 1983 la Monza torna in Italia e rimane di proprietà di Magnone prima che la rivendesse, non restaurata, a Emilio Comelli di Brescia nel 2000. È allora che partì un restauro importante, che ha richiesto cinque anni di lavori. Interessante da notare che l'auto conserva il cambio originale e un corretto 750 Monza, quattro cilindri, proveniente dal telaio 0470 MD.

Successivamente la spider è stata acquistata dal suo attuale proprietario, con cui ha partecipato a una serie di gare, tra cui Le Mitiche Sport di Bassano del Grappa, giugno 2012, e la Mille Miglia Storica nel 2011, 2013, 2014 e 2015. Dal 2013 al 2014, la carrozzeria della Monza è stata restaurata completamente dagli esperti di Quality Cars di Vigonza e successivamente ha ottenuto la certificazione Ferrari Classiche. Grazie alla sua data di costruzione con quest'auto si può partecipare alle gare storiche, come pure ai concorsi d'eleganza più famosi del mondo. Questa 750 Monza è una straordinaria aggiunta per qualsiasi collezione.



Suggested lots

8 December 2018

The Petersen Automotive Museum Auction

Petersen Automotive Museum, Los Angeles, California

RM | SOTHEBY'S

17 - 18 January 2019

Arizona

Arizona Biltmore Resort & Spa, Phoenix, Arizona

RM | SOTHEBY'S